Favorita

La Favorita è un vitigno a bacca bianca proveniente dalla Liguria, per la prima volta menzionato in Piemonte nel 1676, quando comparve con il nome di favurie negli inventari di cantina dei Conti Roero di Vezza e Guarene. Giunta nella nostra regione seguendo la celebre ‘via del sale’ che univa il Piemonte alla Liguria, questo…

Erbaluce

L’Erbaluce è un vitigno a bacca bianca, le cui origini si dividono tra il Basso Monferrato, e, più verosimilmente, la zona subalpina del Canavese. Già noto ai romani, trova la sua prima citazione in un testo a cura di Giovanni Battista Croce, gioielliere presso il Duca Carlo Emanuele I. Tra i vitigni bianchi più celebri…

Croatina

La Croatina è un vitigno a bacca nera originario dell’Oltrepò pavese. Sebbene sia probabile che la sua coltivazione risalga al periodo medievale è solo attorno alla metà del ‘800 che trova spazio nei documenti, con studiosi del calibro di Demaria, Leardi e Di Rovasenda pronti ad inserirla nei loro trattati. Dalle sue terre di origine…

Chardonnay

Lo Chardonnay è un vitigno a bacca bianca internazionale, le cui origini sembrano rifarsi al Medio Oriente. È però in Borgogna che questa uva, tra le più coltivate al mondo, ha trovato il suo habitat ideale, grazie ai monaci cistercensi dell’Abbazia di Pontigny, che ne avviarono una produzione destinata ad estendersi a tutti le aree…

Bonarda

La Bonarda Piemontese è un vitigno a bacca nera allevato nelle colline che si estendono da Torino fino al nord astigiano, di cui si trova traccia nel catalogo ‘Delle viti italiane’, scritto nel 1825 da Giuseppe Acerbi. Sarà in seguito Giuseppe Di Rovasenda (1877) ad individuarne la specificità genetica, distinguendola di fatto dalle altre uve…

Dolcetto

Il Dolcetto è un vitigno a bacca nera originario del Piemonte meridionale, ai confini con la Liguria, dove prende il nome di Ormeasca. Le prime notizie certe risalgono al 1593, anno in cui il comune di Dogliani invitava i produttori a non sprecarne le uve con delle raccolte premature. Da lì la sua coltivazione si…

Brachetto

Il Brachetto è un vitigno a bacca nera aromatico originario dell’Acquese, noto già agli imperatori romani Cesare e Marco Antonio, che anticipavano il loro arrivo alla corte di Cleopatra inviando numerosi otri di ‘vinum acquense’, in virtù delle supposte doti afrodisiache. Fu però all’inizio del XIX secolo che il Brachetto venne catalogato, con Gallesio che…

Barbera

La Barbera è un vitigno a bacca nera, originaria del Monferrato, la cui comparsa storiografica avviene in un documento del Comune di Chieri datato 1512. Oggi è l’uva rossa più coltivata in Piemonte, perfetta testimone della grande tradizione enologica della Regione, che già nel 1798 il Conte Nuvolone inseriva ufficialmente tra i vitigni piemontesi nella…

Cortese

Il Cortese è un vitigno a bacca bianca originario delle colline tortonesi, la cui storia testimoniata si fa risalire ad un documento del 1659. Conosciuta anche con il termine piemontese Corteis, questa uva si è gradualmente diffusa nel vicino Oltrepò Pavese, giungendo fin sulle rive del Garda. Nel tempo il Cortese ha conquistato tanti estimatori,…

Nebbiolo

Il Nebbiolo è un vitigno a bacca nera tipico dell’Alto Piemonte e delle Langhe, del quale troviamo già traccia nel XVII secolo, quando Giovanni Battista Croce elencò le varietà piemontesi, facendo cenno all’uva Nibiol. Simbolo del Piemonte enoico, il Nebbiolo deve il suo nome alla nebbia che avvolge i vigneti durante la vendemmia, che spesso…