Ancora una presenza unitaria in quello che è l’evento cruciale per la promozione sul mercato interno, al quale le aziende e i Consorzi piemontesi guardano da sempre con particolare interesse.

Sono stati infatti oltre 600 gli espositori che hanno ‘invaso’ il padiglione dieci, restituendo all’intero mondo del vino tutta l’importanza numerica, oltre che qualitativa, del vino piemontese nel panorama nazionale.

Un percorso attraverso le tante tipologie che arricchiscono la nostra offerta enologica, arricchito da un suggestivo spazio in cui le immagini dei luoghi più belli e significativi della nostra regione facevano da cartolina per il territorio.