zh-hansjaiten
I PAESAGGI VITIVINICOLI DI LANGHE-ROERO E MONFERRATO SONO PATRIMONIO DELL’UMANITÀ UNESCO

Un giovane artista di Torino vince il concorso di Artissima per disegnare il Padiglione Piemonte al Vinitaly 2015

Posted by: In: Attività 27 Feb 2015 0 comments Tags: , , ,
gugliemo_castelli_pland  Artissima, la Regione Piemonte/Direzione Agricoltura, Piemonte Land of Perfection e Unioncamere rinnovano per il secondo anno la loro collaborazione nel 2015 con lo speciale progetto mirato a individuare un giovane artista contemporaneo cui affidare l’ideazione dell’immagine istituzionale della Regione Piemonte in occasione della sua partecipazione alla prossima edizione di Vinitaly. Vinitaly quest’anno si terrà a Verona da domenica 22 a mercoledì 25 marzo 2015. Il progetto è una straordinaria occasione per far dialogare in maniera innovativa e sinergica due eccellenze del Piemonte: l’arte contemporanea e il vino. La Regione Piemonte/Direzione Agricoltura, che già nelle quattro precedenti edizioni di Vinitaly aveva coinvolto degli artisti per la personalizzazione dello spazio istituzionale, anche quest’anno ha deciso di avvalersi delle competenze e del riconosciuto ruolo di Artissima per sviluppare il concorso di idee per la creazione dell’immagine coordinata 2015, assicurando così l’alta qualità artistica dei progetti in gara e del vincitore. Artissima ha nuovamente chiesto a tre giovani curatori – Lorenzo Balbi, Emanuele Catellani e Sara De Chiara – di selezionare ciascuno tre artisti emergenti (nati o attivi sul territorio piemontese) da invitare a partecipare al concorso. I progetti dei nove artisti sono stati sottoposti al giudizio di una giuria composta da: Moreno Soster, Responsabile Settore Programmazione e Valorizzazione del Sistema Agroalimentare, Regione Piemonte/Direzione Agricoltura – Annalisa D’Errico, Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione, Unioncamere Piemonte – Anna Errico, Direttore, Piemonte Land of Perfection – Sarah Cosulich, Direttore Artissima insieme a Rocco Moliterni, La Stampa e Massimiliano Tonelli, Artribune, giornalisti d’arte ed esperti di enogastronomia. Il vincitore di questa edizione è Guglielmo Castelli (Torino, 1987). L’artista è già stato finalista per il premio artistico della Fondazione VAF e per il Prix Canson ed è collaboratore per Vogue Italia dal 2011. Vive e lavora a Torino e ha esposto i suoi lavori alla Fondazione 107 di Torino e al MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma – nell’ambito della rassegna Artisti in residenza MACRO e ha partecipato a diverse mostre personali e collettive in Italia e all’estero, tra cui Amsterdam e Vienna. La giuria ha così motivato la propria decisione: “L’opera è molto elegante, gioiosa e richiama gli scenari onirici e l’ambiguità di un baccanale. Nei suoi dettagli la scena rappresenta la vita agreste e ancestrale, presentando anche riferimenti alla storia dell’arte. L’armoniosa danza dei soggetti trasmette la pacata allegria di un clima di festa primitivo ed evocativo”. Guglielmo Castelli – cui è stato assegnato un premio di 4.000 Euro – ha proposto un’opera essenziale ma di forte caratterizzazione; il disegno rappresenta per il giovane torinese il punto di partenza del processo creativo che, in un chiaro parallelismo con  quello della vinificazione, necessita di tempo, tecnica e passione per il perfezionamento del risultato finale. “L’errore diventa parte integrante di questo processo, così da poter diventare qualità ed eccellenza perché il vino non si beve, si interiorizza”. Inoltre, i giudici hanno evidenziato l’impegno e la ricerca creativa di tutti i nove artisti partecipanti al concorso e l’originalità e qualità delle proposte presentate, riservando una speciale menzione d’onore al progetto di Roberto Fassone. L’appuntamento è ora a Vinitaly, da domenica 22 a mercoledì 25 marzo 2015, allo spazio della Regione Piemonte, di Piemonte Land of Perfection e di Unioncamere Piemonte, firmato dall’artista piemontese Guglielmo Castelli.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Related Posts