zh-hansjaiten
I PAESAGGI VITIVINICOLI DI LANGHE-ROERO E MONFERRATO SONO PATRIMONIO DELL’UMANITÀ UNESCO
Posted by: In: Notizia del giorno 06 Set 2013 0 comments Tags: , ,
La Bottega del Vino di Dogliani organizza venerdì 13 settembre, alle 18, una tavola rotonda per presentare il libro intitolato “Figli dei Territori” 50 anni di doc del vino, una strategia italiana”, e per parlare e confrontarsi sui problemi delle denominazioni. Un modo per porre al centro dell’attenzione questo settore, traino per molte economie locali tra le quali anche quelle di Langa. All'incontro parteciperanno esperti del mondo enoico, che si porranno a disposizione a quanti vorranno dibattere, criticare o proporre sistemi di valutazione, di controllo, di strategie aziendali e commerciali a sostegno della qualità del vino. Inteverranno: • Nicola Chionetti sindaco di Dogliani: amministrare un comune a vocazione vitivinicola • Anna Maria Abbona presidente della Bottega del Vino: la docg Dogliani e il suo legame con il territorio • Andrea Desana coordinatore del comitato promotore del cinquantenario delle doc: storia e prospettive di 50 anni di denominazioni • Ettore Ponzo già funzionario della Regione Piemonte assessorato agricoltura: il governo delle denominazioni • Andrea Ferrero direttore del Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero: le funzioni di un consorzio per la tutela delle denominazioni • Giancarlo Montaldo enologo: difficoltà nella gestione delle denominazioni • Massimo Martinelli enologo: esperienze a confronto: Langhe/Borgogna • Elio Archimede editore: il ruolo dei media nelle scelte di promozione dei vini Moderatore Vittorio Camilla co-estensore del libro e già dirigente settore denominazioni di origine -ministero politiche agricole Al termine del dibattito assaggio di prodotti del territorio e degustazione verticale di Dogliani docg dei produttori della Bottega del Vino.  L’ingresso è libero Per info: www.ildogliani.it- email: info@ildogliani.it
Posted by: In: Fotogallery 03 Mag 2013 0 comments Tags: ,
Il convegno "1963-2013 Il vino, la memoria, il futuro. La legge delle Doc compie 50 anni" ospitato a Palazzo Lascaris a Torino (foto di Monica Sigillito)
Ricorre, in questo 2013, il 50esimo del D.p.r. n.930 del 12 Luglio 1963 che istituì le Denominazioni di Origine dei Vini: una legge fondamentale che ha segnato il rinascimento della vitivinicoltura italiana. Artefice di questa legge, tanto da esserne considerato il “padre”, fu il piemontese senatore Paolo Desana. La vicenda delle Doc dei vini sarà al centro del convegno 1963-2013. Il vino, la memoria, il futuro. La legge delle Doc dei vini compie 50 anni. Una storia molto piemontese, che si svolgerà domani, venerdì 3 maggio, alle 10, nella sala Viglione di Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale. Questa sarà l’occasione per la simbolica cerimonia di consegna delle targhe alla memoria dei due protagonisti piemontesi: il senatore Paolo Desana e l’onorevole Giovanni Goria. La manifestazione, promossa da Regione Piemonte e Consiglio regionale del Piemonte, in collaborazione con il comitato promotore del 50esimo della legge sulle Doc dei vini e con la Vignaioli Piemontesi, prevede anche la presentazione del libro, fresco di stampa, Figli dei territori. Il testo nasce per celebrare la ricorrenza ed emblematicamente sintetizza gli scopi del 50esimo, ovvero rievocarne la storia, ricordare i protagonisti e offrire una serie di opinioni e di elementi per stimolare il confronto e le proposte per rafforzare e far crescere la nostra vitivinicoltura. Il libro contiene anche la documentazione completa e aggiornata, regione per regione, di tutti i vini Doc riconosciuti e attualmente rappresentati da 330 Doc, 73 Docg, 119 Igt.  Oltre all’assessore regionale all'Agricoltura Claudio Sacchetto e al presidente del Consiglio regionale Valerio Cattaneo, al convegno interverranno: Ferruccio Dardanello, presidente Uniocamere Piemonte, Giuseppe Martelli, presidente Comitato nazionale Vini –Ministero Politiche agricole, Andrea Desana (in foto), coordinatore comitato promotore 50° legge Doc, Elio Archimede, coordinatore editoriale del libro, Luigi Biestro, direttore Vignaioli Piemontesi, Vittorio Camilla, coautore del libro, Marco Goria, presidente Fondazione Giovanni Goria. A condurre sarà la giornalista Fiammetta Mussio.
Posted by: In: Eventi 14 Mar 2013 0 comments Tags: , , , , , , ,
La squadra Piemonte rinnova la sua partecipazione al 47° Vinitaly, in programma dal 7 al 10 aprile a Verona. Anche quest’anno il Consorzio Piemonte Land of Perfection avrà la regia della collettiva piemontese di Unioncamere e Regione Piemonte: 200 produttori all’interno del Padiglione 9  (in tutto dal Piemonte arrivano 600 aziende). Tanti gli eventi collaterali. I più importanti: a Davide Palluda, chef dell’Enoteca regionale del Roero di Canale, a due passi da Alba (Cn), è affidata la gestione del Ristorante Piemonte. Il giovane cuoco piemontese ha una Stella Michelin dal 2000. Tra i tanti incontri uno è dedicato a Beppe Fenoglio, di cui ricorre il 50° della morte; l'altro è un convegno nazionale per il 50° della legge sulle DOC dei vini (domenica 7 aprile, alle 16, Sala Salieri, Palaexpo Centrocongressi Europa).  La Gran Medaglia Cangrande sarà conferita a Domenico Clerico,  barolista di Monforte d’Alba.