zh-hansjaiten
I PAESAGGI VITIVINICOLI DI LANGHE-ROERO E MONFERRATO SONO PATRIMONIO DELL’UMANITÀ UNESCO
Il taglio del nastro è previsto per domenica 11 dicembre, alle 9, al Castello di Costigliole d’Asti alla presenza dei produttori e delle istituzioni astigiane. Uno spazio al piano nobile di questo edificio medievale, è la sede in cui il Consorzio troverà la propria casa, al centro di una delle zone più vocate alla coltivazione della Barbera. “È una giornata straordinaria quella che ci aspetta. Finalmente il Consorzio ritrova il proprio territorio, e lo fa all’interno di una struttura di assoluto prestigio, testimone della nostra storia. Stiamo compiendo un ulteriore passo verso la crescita della nostra DOCG, che è stata già capace di raccogliere ampi consensi, nella critica e nei consumatori”, così si esprime il presidente del Consorzio Filippo Mobrici. Il programma proseguirà con la presentazione del progetto “Indigena”, voluto dalla Regione Piemonte e organizzato dal gruppo Collisioni, finalizzato alla conoscenza e valorizzazione del patrimonio ampelografico piemontese, di cui il Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato è uno dei custodi. Le nove denominazioni tutelate testimoniano la varietà che contraddistingue il nostro territorio e la conseguente attenzione che il Consorzio pone costantemente verso di esse. “Non posso che esprimere tutta la soddisfazione per un convegno rivolto ai vitigni autoctoni del Monferrato – continua il Presidente Mobrici -, preludio di un più ampio progetto regionale che vogliamo sostenere con forza”. “L’occasione è quella giusta per ringraziare a nome di tutto il Consorzio coloro che hanno contribuito a questa giornata, partendo dall’Assessore regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero fino ad arrivare ad Ian D’Agata, giornalista di fama internazionale sempre più innamorato della nostra realtà”, conclude il Presidente.   PROGRAMMA   H 09.00          Inaugurazione sede Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato e saluti istituzionali. H 10.30          Convegno “Indigena” Introduzione al progetto Indigena: intervengono Giorgio Ferrero – Assessore Agricoltura Regione Piemonte, Ian D’Agata – Direttore progetto, Filippo Taricco – Presidente Collisioni, Filippo Mobrici – Presidente Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato. Interventi: Ian D’agata, Laura DePasquale, Shelley Lindgren, Bernard Burtschy H 12.20          Buffet   Ufficio Stampa Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ufficiostampa@viniastimonferrato.it +39 328 3508294
consorzio-barbera-asti-collisioniSi è chiusa la partecipazione della Barbera d’Asti al Progetto Vino, grazie al quale 50 giornalisti e operatori internazionali giunti in Piemonte in occasione del Festival Collisioni hanno potuto apprezzare Asti e la sua produzione enologica, rappresentata da 38 etichette provenienti da 29 aziende associate. L’esperienza ha preso il via giovedì 14 sul territorio astigiano per poi proseguire domenica 17, presso il castello di Barolo. In entrambe le occasioni si sono tenute due degustazioni condotte da Ian D’Agata, editorialista di Decanter, e i suoi collaboratori davanti ad una platea tra cui erano presenti tra gli altri il Master of Wine Robin Kick, il critico Davide Oltolini e la giornalista statunitense Elin McCoy. Sincero entusiasmo ha suscitato nei partecipanti il tour del giovedì, voluto dal Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato per presentare la città di Asti ed il suo territorio. Le vie di Nizza Monferrato, le sale degli storici Palazzi Ottolenghi e Mazzetti, il castello di Costigliole d’Asti, sono così diventate tappe di un viaggio che ha svelato ai partecipanti la bellezza del Monferrato. consorzio-barbera-asti-collisioni“Dando seguito a quanto realizzato a maggio con il mynameisbarbera tour, quando abbiamo aperto le porte del Monferrato alla stampa internazionale, il Progetto vino ci ha consentito di far apprezzare la Barbera d’Asti e il suo territorio ad un nutrito gruppo di operatori – dichiara il Presidente del Consorzio Filippo Mobrici -. Per questo voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito al successo dell’iniziativa, consapevole dell’importanza che simili esperienze hanno nella valorizzazione della nostra terra”     Ufficio Stampa Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato +39 0141 598998 ufficiostampa@viniastimonferrato.it