zh-hansjaiten
I PAESAGGI VITIVINICOLI DI LANGHE-ROERO E MONFERRATO SONO PATRIMONIO DELL’UMANITÀ UNESCO
Posted by: In: Attività 24 Feb 2016 0 comments Tags: , , ,
E’ tutto pronto per la partecipazione del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato ad AT Chocolat (25-28 febbraio), manifestazione che da quattro anni porta nel cuore di Asti tutto il sapore della cioccolata. Una quattro giorni durante la quale i maestri cioccolatieri presenteranno le loro creazioni ad un pubblico intrattenuto da un ricco cartellone di iniziative, articolate lungo le intere giornate. Convinto della capacità dell’iniziativa di valorizzare la città di Asti ben oltre i propri confini, il Consorzio ha deciso di essere presente, in ciò accompagnato da sei aziende associate, all’interno di uno spazio completamente dedicato alla Barbera. Momento centrale della partecipazione sarà l’apericioc, un aperitivo a base di cioccolata e Barbera d’Asti, offerto durante l’inaugurazione di giovedì 25 in p.za San Secondo. “È indispensabile mantenere ben saldo il rapporto con le proprie origini - chiosa il Presidente del Consorzio, Filippo Mobrici -, contribuendo alla valorizzazione del Monferrato e di Asti, che oltre ad essere la nostra capitale putativa è anche una delle più belle città dell’intero Piemonte. Per fare questo abbiamo stavolta deciso di abbinare la Barbera d’Asti alla cioccolata, in quanto convinti della bontà di questo abbinamento. Invitiamo pertanto tutti a provare questo tanto insolito quanto goloso abbinamento". SCARICA IL COMUNICATO STAMPA
  Mancano pochi giorni a San Valentino, 14 febbraio, il giorno tutto dedicato agli innamorati. Tante coppie si preparano a festeggiare la ricorrenza che quest’anno cade di domenica. C’è chi sceglie un appassionato weekend al mare o in montagna, c’è chi lo festeggia con una romantica cena a lume di candela. E allora in tavola non può mancare il vino dell’amore: il Brachetto d’Acqui Docg. Vino da uva aromatica, a bacca rossa, è uno dei vitigni autoctoni più antichi del Piemonte. Leggenda vuole che all’epoca dell’Impero Romano, Giulio Cesare prima e Marco Antonio poi, facessero precedere il loro arrivo in Egitto alla corte della bella Cleopatra da otri di “Vinum Acquense”, apprezzatissimo dalla regina per risvegliare gli ardori dei suoi leggendari amanti. E soprattutto, gli si attribuiva potere afrodisiaco. “Il Vinum Acquense era dolce per natura, vivace ed inebriante, proveniva dall’attuale Alto Monferrato, dove ancora oggi si produce la Docg in 26 Comuni – dice Paolo Ricagno, presidente del Consorzio del Brachetto d’Acqui - L’area è compresa tra il Sud dell’Astigiano e l’Alessandrino, soprattutto nell’Acquese”. Ottimo è l’abbinamento del Brachetto con il cioccolato, un cibo di non facile accostamento.  Il problema principale è che il gusto persistente del cioccolato, è in grado di scontrarsi con le note e i sapori della maggior parte dei vini. Il Brachetto è uno dei pochi vini con cui il cioccolato o meglio ancora dolci a base di cioccolato si sposano perfettamente. Ecco una ricetta semplice e veloce per prendere per la gola la dolce metà a San Valentino. Altre ricette su www.brachettodacqui.com.   Torta leggera al cacao e Brachetto passito   Torta al cioccolato e brachetto d'Acqui passito   Ingredienti per 4 persone: 250 g farina 00 (funziona anche con quella di farro) 100 g Maizena 3 cucchiai di cacao 230 g zucchero semolato 250 ml olio di mais 1 vasetto di yogurt bianco (125 g) 3 uova 40 ml Brachetto passito 1 buccia di arancia (fresca) grattugiata 1 bustina di lievito 1 pizzico di peperoncino in polvere 1 pizzico di pepe macinato 1 pizzico di sale 3 cucchiai di zucchero di canna   Sbattere le uova intere e lo zucchero bianco fino a ottenere un impasto liquido omogeneo. Aggiungere gli altri ingredienti (tranne lo zucchero di canna), sempre mescolando, e, in ultimo, farina, Maizena, cacao e lievito. Mescolare fino a ottenere un impasto fluido, liscio e omogeneo. Versare in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata di diametro 24 cm a cerchio apribile e spolverizzare con lo zucchero di canna. Infornare (in forno già caldo) e cuocere a 180° per 45-50 minuti. Spegnere il forno e lasciare raffreddare in forno per altri 10-15 minuti. Abbinare con il Brachetto d’Acqui. SCARICA IL COMUNICATO STAMPA