zh-hansjaiten
I PAESAGGI VITIVINICOLI DI LANGHE-ROERO E MONFERRATO SONO PATRIMONIO DELL’UMANITÀ UNESCO
Posted by: In: Attività 18 Feb 2016 0 comments Tags: , ,
L’appuntamento è per venerdì 19 febbraio, all'Ampelion ad Alba (CN). Sarà questa l’occasione per il gruppo di lavoro impegnato sul progetto “INTEFLAVI - Un approccio integrato alla lotta contro la Flavescenza dorata della vite” di presentare i primi risultati di questa ricerca sulla flavescenza dorata, che vede il Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato impegnato in prima linea. È lo stesso Prof. Schubert, del Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari dell’Università di Torino, che del progetto è uno dei referenti, ad indicare come “questo progetto si basa su approcci diversi ed integrati, finendo per unire competenze molecolari e lavoro sul campo. Il tutto per dare un contributo importante contro la flavescenza dorata, malattia che da anni affligge la viticoltura piemontese” “In quanto custodi del territorio e titolari delle funzioni erga omnes di tutela della Denominazione – gli fa eco il Presidente del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, Filippo Mobrici – dobbiamo assolutamente sostenere progetti come questo. È importante difatti essere al fianco a tutti i nostri produttori nella lotta a questa malattia che rischia di compromettere un patrimonio viticolo unico come il nostro”. SCARICA IL COMUNICATO STAMPA
Posted by: In: Attività 02 Feb 2016 0 comments Tags: , , , ,
Inizio di febbraio intenso per Alba che ha ospitato la Selezione Italiana del Bocuse d’Or, l’olimpiade mondiale della cucina, che ha visto tra i sostenitori anche il Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe Dogliani. Vincitore dell’edizione albese è stato Marco Acquaroli, trentenne lombardo attualmente sous chef di Saverio Sbaragli nel prestigioso ristorante Il Lago del Four Seasons di Ginevra (una stella michelin. Il vincitore dovrà ora affrontare altri venti vincitori delle varie selezioni nazionali d’Europa a Budapest il 10 e l’11 maggio 2016 e solo i migliori saranno ammessi alla finale mondiale di Lione di fine gennaio 2017. Ad Alba sono passati in due giorni grandi nomi della cucina italiana chiamati in qualità di giurati d’eccezione: tra gli altri Enrico Derflingher, Gennaro Esposito, Davide Oldani, Gianfranco Vissani. Presidente del Concorso Giancarlo Perbellini, presidente di Giuria Enrico Crippa. Ospite d’onore: Orjan Johannessen ultimo vincitore del Bocuse d’Or. WEB Vincitore_WEB sponsor_WEB Assessore Parigi_WEB 004_Bocuse_d'or_Alba_2016_WEB 002_Bocuse_d'or_Alba_2016_WEB BOCUSE06concorrenti_WEB
Posted by: In: Attività 26 Gen 2016 0 comments Tags: , , ,
I 12 concorrenti stanno mettendo ormai a punto gli ultimi dettagli. Ricordiamoli, sono: Marco Acquaroli, Lorenzo Alessio, Riccardo Bassetti, Debora Fantini, Francesco Gotti, Andrea Alfieri, Daniele Lippi, Giovanni Lorusso, Michelangelo Mammoliti, Leonardo Marongiu, Stefano Paganini, Giuseppe Raciti, e ricordiamo anche che il vincitore dovrà affrontare altri venti vincitori delle varie selezioni nazionali d’Europa a Budapest il 10 e l’11 maggio 2016 e che solo i migliori saranno ammessi alla finale mondiale di Lione di fine gennaio 2017.
Alcuni concorrenti con il direttore del Consorzio del Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani Andrea Ferrero

Alcuni concorrenti con il direttore del Consorzio del Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani Andrea Ferrero

A giudicare le loro due ricette, una di pesce e una di carne, saranno dei giurati d’eccezione: Matteo Baronetto, Enrico Bartolini, Andrea Berton, Francesco Bracali, Riccardo Camanini, Filippo Chiappini, Giovanni Ciresa, Enrico Derflingher, Nino Di Costanzo, Gennaro Esposito, Anthony Genovese, Oliver Glowig, Antonio Guida, Giuseppe Mancino, Valentino Marcattilii, Riccardo Monco, Alessandro Negrini, Martin Obermarzoner, Davide Oldani, Piergiorgio Parini, Valeria Piccini, Marco Sacco, Claudio Sadler, Emanuele Scarello, Maurizio Serva, Massimo Spigaroli, Mauro Uliassi, Luisa Valazza, Gianfranco Vissani, Gian Piero Vivalda.   Ed inoltre: Presidente del Concorso è Giancarlo Perbellini, presidente di Giuria Enrico Crippa, giuria backstage Fabio Tacchella, assistenti giuria Paolo Lopriore e Luciano Tona. Ospite d’onore: Orjan Johannessen ultimo vincitore del Bocuse d’Or. L’evento avrà luogo nella splendida cornice della città di Alba, presso il Teatro Sociale “G. Busca”, sito in  Piazza Vittorio Veneto 3, 12051 Alba (CN), in collaborazione con la Città di Alba, la Regione Piemonte e l’ Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, nelle giornate della domenica 31 gennaio 2016 dalle ore 10:00 alle ore 20:00 e del lunedì 1 febbraio 2016 dalle ore 10:00 alle ore 17:00. Club dei Supporter: Aromi Creativi, Bragard, Calvisius Caviar, Caraiba Luxury, Ceretto, Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe Dogliani e Consorzio Tutela Roero,  Food Design Advisor & Management, Lavazza, Mepra, Metro Italia Cash and Carry, Olio Roi, Pastificio dei Campi, Pentole Agnelli, Pietro Mollo & C Zanussi Professional, Sagna, San Pellegrino, Tartuflanghe, Valrhona, Villeroy & Boch. L’ingresso in platea è libero. SCARICA IL COMUNICATO STAMPA
Posted by: In: Attività 26 Ott 2014 0 comments Tags: , , ,
Il Castello di Grinzane Cavour (Cuneo) ospiterà domenica 9 novembre 2014 la XV edizione dell'Asta Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba, del Barolo e Barbaresco. Dalle 13, le sale del castello che appartenne al grande statista piemontese, oggi tra i siti riconosciuti dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità, ospiteranno l’importante manifestazione dedicata al pregiato “tuber magnatum pico”. Si accenderanno i riflettori  internazionali sulla competizione a finalità benefica tra gli appassionati del gusto che nel mondo apprezzano l'enogastronomia di Langhe e Roero. Il mondo dell'alta cucina, imprenditori e filantropi, si contenderanno a suon di rilanci concitati i migliori esemplari di Tartufo bianco d'Alba che saranno mandati all'incanto insieme a pregiati lotti di Barolo e Barbaresco. Ogni lotto di tartufi verrà battuto all’asta dinnanzi alla platea di gourmet riunita al Castello di Grinzane Cavour. La stessa cosa avverrà sulla piazza di Hong Kong, dove in trasferta sarà il presidente del Consorzio di Tutela Barolo e Barbaresco Pietro Ratti. Il gran finale, con l'ultimo e più prezioso lotto – da sempre sorprendente per la pezzatura e la qualità dei tartufi – sarà disputato in contemporanea, in diretta satellitare, tra le platee ospiti a Grinzane e a Hong Kong. A condurre l'evento, e in qualità di battitori d'eccezione, saranno il Gastronauta Davide Paolini, giornalista ed esperto di enogastronomia, amico e habitué dell'Asta, la presentatrice Rai Elisa Isoardi, che non tradisce le sue origini cuneesi partecipando con entusiasmo per la seconda volta alla manifestazione, l'istrionico Enzo Iacchetti, attore, comico, conduttore televisivo e formidabile intrattenitore e Andro Merkù, giornalista e conduttore, noto al grande pubblico principalmente per le divertentissime imitazioni realizzate nel corso del programma radiofonico “La Zanzara” di Radio24. Il ricavato dell'Asta Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba viene tradizionalmente destinato a iniziative ad alto tenore sociale e solidale, nonché a enti operanti in Italia e all'estero a favore delle persone più disagiate. I fondi dell'Asta 2014 saranno devoluti alla Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro Onlus di Candiolo (To) e ad altre realtà della zona. A Hong Kong le risorse andranno all'Istituto Mother's Choice che si occupa di sostenere i bimbi orfani e le giovani mamme in difficoltà. L'Asta Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba è ormai solita attribuire il riconoscimento speciale di “Ambasciatore del Tartufo Bianco d'Alba nel mondo”. Quest'anno saranno insigniti Enrico Crippa, lo chef del ristorante Piazza Duomo della famiglia Ceretto di Alba, 3 stelle Michelin, 39º nella classifica “World's 50 Best Restaurants 2014” e a François Troisgros, anch'egli premiato con 3 stelle Michelin, titolare del ristorante Maison Troisgros a Roanne, sulle rive della Loira. Tomaso Zanoletti, presidente dell'Enoteca Regionale Piemontese Cavour«L'Asta è un momento importantissimo per la promozione del territorio, la cui immagine viene veicolata nel mondo attraverso il suo più prezioso prodotto, il tartufo. I risultati in termini di visibilità internazionale sono eccezionali, poiché tutte le eccellenze di Langhe e Roero ne traggono beneficio. Riproponiamo con piacere e orgoglio, dunque, il binomio tartufo-solidarietà, quest'anno corroborato da un abbinamento ancora più accentuato con i grandi vini del territorio, rivelatosi molto interessante. L'auspicio è dunque di una grande edizione dell'Asta Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba, il cui fascino da quest'anno è ancora maggiore grazie all'inserimento del Castello di Grinzane tra i siti Patrimonio dell'Umanità Unesco». Pietro Ratti, presidente del Consorzio di Tutela Barolo e Barbaresco«C'è molta attesa per questo secondo appuntamento nel quale i grandi vini sono protagonisti insieme al tartufo, ambasciatori internazionali del nostro territorio, del Piemonte e del made in Italy.  L'abbinamento è affascinante e per valorizzarlo ulteriormente, metteremo all'incanto numerosi formati esclusivi come Magnum (1,5 litri), doppio Magnun (3 litri) e Jéroboam (5 litri), che sono convinto susciteranno interesse sia tra la platea di Grinzane che in quella di Hong Kong. Il mercato orientale è molto attratto dalle nostre eccellenze e ci aspettiamo ottimi risultati per l'Asta 2014».
Posted by: In: Attività 06 Mag 2014 0 comments Tags: , ,
Grande successo per la 38^ edizione della Fiera Nazionale Vinum. Successo ottenuto da grande sforzi organizzativi del Comune di Alba, dell’Ente Fiera del Tartufo Bianco d’Alba, della Giostra delle Cento Torri con la collaborazione dei vari consorzi: quello del Barolo, Barbaresco, in primis, nostro partner organizzativo della manifestazione, Alta Langa Metodo Classico, Asti Spumante e anche complice il bel tempo che ha accompagnato la manifestazione, regalandoci 5 giorni di sole, su 7. Di particolare rilevanza è stata la promozione tramite il web che ha dato luogo a circa 36.000 contatti tramite il sito www.vinumalba.com, oltre al traffico tramite i social network. Oltre 120 produttori e circa 400 etichette in degustazione tra vini rossi, bianchi, dolci e bollicine, 60.000 assaggi e circa 4.500 bottiglie degustate. Circa 6.000 enoturisti provenienti dal Piemonte, dalla Lombardia con gruppi di americani, tedeschi, nordeuropei, bulgari, giapponesi che, durante i due lunghi week end della manifestazione (25, 26, 27 aprile e 1, 2, 3, 4 maggio), hanno potuto degustare i grandi rossi di Langhe e Roero presso il Palazzo Mostre e Congressi, i bianchi del territorio in Piazza Garibaldi e l’Asti Spumante DOCG e il Moscato d’Asti DOCG in Piazza Savona (500 bottiglie, 600 cocktail). Oltre 4.500 le persone che sono transitate presso l’Ufficio turistico di Alba, come anche un considerevole numero ha visitato il vicino Centro Studi Beppe Fenoglio. Circa 500 le persone che hanno visitato la mostra Il Vino nell’antico Egitto. Il passato nel bicchiere. La Caccia al tesoro nella Langa del Barolo, organizzato da Turismo in Langa, ha registrato il record della manifestazione: oltre 400 equipaggi. Sempre frequentate le visite ad Alba Sotterranea. Viaggio al centro della Città. Circa 1.000 i visitatori che hanno invaso i bar del centro storico di Alba consumando gli aperitivi di Vinum con l’Alta Langa DOCG Metodo Classico, grazie alla collaborazione dell’ACA - Associazione Commercianti Albesi. Un centinaio i partecipanti ai workshop di approfondimento su Barolo e Barbaresco, che si sono tenuti presso il Palazzo Mostre e Congressi, con i giornalisti Giancarlo Montaldo e Alessandro Masnaghetti e circa 280 partecipanti ai microseminari sull’Asti DOCG di Lorenzo Tablino. Hanno suscitato interesse il servizio per la visita alle cantine fornito da Piemonte on Wine e gli approfondimenti tematici della rivista telematica Wine Pass. Non calcolabili le persone che hanno invaso il centro storico della città in occasione della Beatificazione di Padre Girotti di sabato 26 Aprile; 947 i vespisti che hanno raggiunto Alba da varie zone del Piemonte, ma anche dalla Svizzera. Il Club Vespa italiano che ci ha raggiunto da più lontano è quello di Recanati, il più numeroso il Vespa Club di Carmagnola. Di contorno, grande successo per lo Street Food ed Langa, organizzato dai Borghi della Città di Alba e dalla Giostra delle Cento Torri, e anche per il Dolcetto d’Alba DOC dei produttori del Comune di Alba. Analogo successo anche per i formaggi proposti dall’Onaf – Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggi (in abbinamento ai bianchi, in piazza Garibaldi) e per la Nocciola Piemonte IGP, proposta dalla Confraternita della Nocciola di Cortemilia (in abbinamento a Moscato e Asti spumante in piazza Savona). “Un bilancio decisamente positivo per questi 7 giorni di Vinum che si sta finalmente confermando come la manifestazione di punta della Primavera albese, frequentata da turisti stranieri e italiani, amanti del buon vino, ma anche dei nostri paesaggi e del nostro stile di vita. Il lavoro di investimento su una nuova stagione turistica che abbiamo avviato in questi anni sta dando i primi frutti.  Sette giorni di una città in festa, rallegrata dalla musica, dal teatro da strada, dai borghi impegnati con lo street food e da macellai e panettieri. Una città aperta sia all’enoturista esperto a cui abbiamo offerto workshop di approfondimento sia ai semplici amatori sia ai tanti giovani che sono stati la rivelazione assoluta di questa fortunata edizione”, dicono il Sindaco Maurizio Marello e l’Assessore al Turismo e alla Cultura, Paola Farinetti. Commenta Antonio Degiacomi, Presidente dell’Ente Fiera del Tartufo, “Un clima sereno, allegro, un bere responsabile. Uno speciale ringraziamento, oltre che ai produttori e ai loro consorzi, ai Borghi, macellai e panettieri va a tutti quelli che hanno partecipato attivamente alla manifestazione, collaborando in vari modi alla riuscita della Fiera: grazie all’Asproflor per il bell’allestimento del Palazzo Mostre con le piante, al viticultore Mario Sandri per la splendida uva moscato (circa 40 kg) che pareva appena raccolta, a Diego Bongiovanni di Mani in Pasta, che nei due appuntamenti ha saputo, con oltre 150 bambini rendere partecipi anche i più piccoli alla Fiera, grazie a Burattinarte, al Mercato della Terra, agli organizzatori di ¼ di Vinum Maratona, a Bandiere per un amico e a tutte le manifestazioni  presenti in città organizzate dal Comune di Alba.” Commenta Giulio Bava del Consorzio Alta Langa Metodo Classico: “E’ stato un’interessante inizio di collaborazione tra il nostro Consorzio e Vinum, che certamente potrà dare luogo a nuove e positive sinergie.” Secondo il Direttore del Consorzio dell’Asti Giorgio Bosticco: “E’ molto positivo che l’Asti e il Moscato d’Asti siano presentati ed abbiano successo anche nella zona d’origine. Positiva anche la curiosità e il riscontro attorno all’Asti Hour.” Afferma Pietro Ratti, Presidente del Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero: “Grande edizione di Vinum, anche grazie alla grande qualità dei vini offerti dai produttori che da anni sostengono questa manifestazione. Finita un'edizione si comincia già a lavorare sulla prossima al fine di migliorare ulteriormente l'offerta per un pubblico sempre più variegato”.  
Posted by: In: Attività 14 Apr 2014 0 comments Tags: , , ,
“Bio……logico dalla vigna alla cantina. Modalità di gestione e opportunità di crescita” è il titolo del convegno-dibattito che sarà ospitato mercoledì 16 aprile, alle 17, nell’aula magna dell’Ampelion in corso Enotria 2/C ad Alba. Lo organizzano il Consorzio del Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero e Valoritalia. S’inizia con il saluto del presidente del Consorzio Pietro Ratti. Intervengono poi Ruggero Mazzilli (La gestione del vigneto biologico - aspetti agronomici e fitoiatrici) e Cristina Micheloni (La vinificazione biologica e le tendenze di mercato). Seguirà il dibattito. Alla fine brindisi offerto dal Consorzio. Info: Valoritalia (0173 689990; sop04@valoritalia.it);  Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero (0173 441074; segreteria@langhevini.it).   Chi sono i relatori  Cristina Micheloni: laureata in scienze agrarie presso l’Università di Udine e Master of Science  in Agricoltura Ecologica presso l’Università di Wageningen (Olanda). Dal 1993 al 2013 responsabile del Comitato Scientifico dell’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica (A.I.A.B) per la quale coordina diversi progetti di ricerca nazionali e comunitari tra cui ORWINE (www.orwine.org) Ruggero Mazzilli: agronomo specialista in Viticoltura ed Enologia presso l’Università di Torino, da trent’anni svolge l’attività di consulente in numerose aziende italiane. Dopo una lunga esperienza in Piemonte si è trasferito in Toscana dove ha fondato la stazione Sperimentale per la Viticoltura Sostenibile (struttura privata per la sperimentazione in viticoltura bio) che con AIAB ha coordinato la nascita dei tre Bio-distretto toscani (a Panzano e Greve in Chianti, a San Gimignano e quello del Chianti Storico a Gaiole in Chianti).
Posted by: In: Attività 16 Mar 2014 0 comments Tags: , , ,
Ecco “Noi”, la nuova enoteca vineria di Vignaioli Piemontesi: è stato inaugurato sabato il nuovo locale a Castagnito, in località Baraccone, sulla statale tra Asti e Alba. Nuovo look interno ed esterno, ma anche una nuova identità con il marchio “Noi e..il vino” (che sostituisce lo storico “Millevigne”). Un coro di voci unito da una sola filosofia che nasce dalle oltre 6 mila aziende vitivinicole associate alla Vignaioli Piemontesi: “"Siamo andati in controtendenza – dice Giulio Porzio, presidente di Vignaioli Piemontesi -  Mi viene in mente ciò che diceva mio nonno, che a fare come fanno gli altri c'è sempre tempo. Mentre tutti quanti chiudono noi apriamo, spendiamo, investiamo e speriamo di crescere e sicuramente cresceremo perché abbiamo lo spirito del Noi: viticoltori, vignaioli, gente che lavora e che vive per il vino e collabora con la Vignaioli”. “Ventitre anni dopo l’apertura dell’enoteca Millevigne nasce Noi – aggiunge Gianluigi Biestro, direttore di Vignaioli Piemontesi - per dare un’immagine nuova, espressione di una rinnovata filosofia.  Noi mette in evidenza l’attività dei viticoltori, di coloro che lavorano la terra e producono le oltre 700 etichette unite nell’enoteca di Vignaioli Piemontesi, rappresentanti quasi tutti i vini del territorio. Noi sarà anche un luogo d’incontro e di confronto”. Accanto all’enoteca tradizionale che continuerà a fare vendita diretta di vini, prodotti tipici e tartufi (si potrà scegliere tra 700 etichette di vino, 160 grappe e distillati, 180 prodotti), “Noi” sarà vineria dove tutti i venerdì sera fino alle 21 si rinnova il rito dell’aperitivo. L’enoteca diventerà anche un salotto per la presentazione di libri, degustazioni, incontri con giovani talenti e personalità del mondo del vino e della gastronomia. Già tre gli eventi in programma in primavera:  venerdì 11 aprile alle 18,30, “Altro che Champagne”, bollicine italiane a confronto; venerdì 23 maggio (ore 18,30) “La sapienza dell’artigiano”, il vino naturale, poesia in bottiglia; venerdì 6 giugno (ore 18,30), “Aperitivo d’altri tempi”, la tradizione piemontese del Vermouth. Tutti gli eventi su Facebook https://www.facebook.com/noienoteca e su twitter @NoiEnoteca  ORARI DI APERTURA. Gennaio-agosto: martedì-sabato 10,30-19; settembre-dicembre: lunedì-sabato 10,30-19; domenica 9,30-12; 15-19; Tutto l’anno venerdì 10,30-21.   La Vignaioli Piemontesi in numeri:  
  • 416 soci:
  ü  39 cantine cooperative con 5.740 aziende vitivinicole ü  377 aziende individuali  
  • rappresentano una produzione di 850.000 ettolitri, ovvero il 30% del vino piemontese
 
  • 12 milioni di euro  il fatturato al 31 dicembre 2013
 
  • 1,4 milioni di euro investiti in promozione nel 2013
   
Posted by: In: Notizia del giorno 07 Ott 2013 0 comments Tags: , ,
Ad Alba è tempo di Fiera del Tartufo bianco. Ogni sabato e domenica dal 12 ottobre al 17 Novembre (ore 9-20), tutti gli appassionati del tartufo avranno la possibilità di vedere, toccare, annusare e acquistare tanti e tanti tartufi. Inoltre enogastronomia, folklore, manifestazioni di Piazza, mostre, cultura, musica, sport e mercati. Tutti gli appuntamenti su http://www.fieradeltartufo.org  
Posted by: In: Notizia del giorno 25 Set 2013 0 comments Tags: ,
Langa e Roero saranno i protagonisti alla Festa del Vino  domenica 29 settembre ad Alba. Gli amanti, gli estimatori, i cultori ma anche i semplici curiosi,  potranno percorrere il centro della città godendo di una scenografia gioiosa e inedita, oltre che della presenza indegustazione di più di 700 diverse etichette. I produttori e le botteghe del vino del territorio, organizzati attraverso i Comuni partecipanti, presenteranno in degustazione dalle ore 14 alle 20 le loro produzioni e promuoveranno la loro realtà territoriale e le loro manifestazioni. Il percorso si snoderà, partendo da Piazza Duomo, lungo tutta la Via Maestra – che per un giorno diventerà una specialissima “Via del Vino” cittadina - e si concluderà in Piazza Savona. La disposizione dei banchi d’assaggio sarà organizzata per aree omogenee affinché tutti possano idealmente percorrere le varie aree di produzione degustandone i vini. Ogni visitatore potrà effettuare le degustazioni acquistando un calice di vetro, con la possibilità poi di scegliere e confrontare i vini proposti in degustazione. Info: http://www.gowinet.org
Posted by: In: Notizia del giorno 06 Mag 2013 0 comments Tags: ,
Il 6 maggio 2013, approda ad Alba, per il suo sedicesimo viaggio, la carovana internazionale antimafie, che quest’anno porta il titolo di “Se sai contare inizia anche a camminare”, promossa da Arci, Libera e Avviso Pubblico, in collaborazione con Cigl, Cisl, Uil e la Lingue dell’Enseignement. Dalle 8,30 alle 13, nell’aula magna della Scuola Enologica in corso Enotria 2, ci sarà un incontro con gli studenti per la presentazione del primo rapporto CGIL su caporalato e agromafie a cura dell'Osservatorio Placido Rizzotto, pubblicato a dicembre 2012.
Posted by: In: Notizia del giorno 29 Apr 2013 0 comments Tags: , ,
Terzo giorno ad Alba per VINUM, la grande kermesse dedicata al vino che continua fino al 1 maggio. Un fitto programma di eventi tra cultura, gusto e vino inseriti nella "Primavera di bellezza" della città si aggiungono alle degustazioni di oltre 400 etichette provenienti da 130 produttori alla Grande Enoteca di Piazza Medford. Per la giornata di oggi - lunedì 29 aprile - oltre alla Grande Enoteca di Langhe e Roero (aperta tutti i giorni fino al 1 maggio dalle 11 alle 20 presso il Palazzo Mostre e Congressi di Piazza Medford 3) un altro appuntamento con i "dibattiti di Vinum"; alle 18  si parla di "La carta delle annate del Barbaresco dal 1966 al 2012". Intervengono Giancarlo Montaldo, Aldo Vacca e Sergio Miravalle. Il Palazzo Mostre e Congressi ospita inoltre le Wine Tasting Experience® (su prenotazione alle ore 16) e la postazione di Piemonte on Wine, il servizio gratuito rivolto agli enoturisti. Per chi vorrà aggiungere cibi sfiziosi alle degustazioni in Piazza Medford potrà degustare le golosità "mordi e fuggi" di Streetfood, cibi poveri e “di strada” delle antiche tradizioni italiane, insieme alle golosità a base di pesce di Streetfish. Nel Palazzo Banca d'Alba in Via Cavour continua fino al 26 maggio la mostra “L’Architettura del Vino: work in progress” che offre un'interessante approfondimento su alcune delle più rappresentative cantine del territorio albese mentre presso Palazzo Mostre e Congressi nei giorni di Vinum sarà visitabile la mostra fotografica di Enzo Massa “Il tempo del vigneto”. Il Civico Museo Eusebio dà appuntamento con Alba Sotterranea e con la mostra I Tesori del Tanaro oltre che con Il secondo appuntamento di Il Vino degli Antichi: il favoloso viaggio di Dioniso.  
Open door alla cantina comunale di Diano d'Alba nel weekend di Pasqua con una degustazione di tutte le sue 53 etichette di Dolcetto presenti in enoteca. Un'occasione unica per approfondire e conoscere le diverse sfumature di questa docg. Da sabato 30 marzo a lunedì 1° aprile, pagando 5 euro il visitatore potrà scegliere di degustare 5 dei 53 dolcetti esposti in enoteca e alcuni prodotti artigianali del territorio. Orario di apertura: sabato e lunedì 10-13; 14-18,30; domenica di Pasqua 10-12,30 e 16-19. Info: 0173 468022, 366 1343780, info@soridiano.it, www.soridiano.it.
Posted by: In: Notizia del giorno 15 Mar 2013 0 comments Tags: , ,
Il cantautore Francesco Guccini sarà ad Alba  sabato 16 marzo, alle 10,30, al Teatro Sociale per la premiazione di “Bere il Territorio”, il concorso letterario di Go Wine.  Sarà insignito del titolo di  “Maestro”, riconoscimento istituito a partire dalla terza edizione che si propone di premiare importanti figure della cultura italiana, che possano essere di riferimento per i più giovani o testimoni di un particolare rapporto con l’identità dei luoghi e della civiltà materiale che li caratterizza. La scelta della Giuria è stata dettata proprio da questi principi: Francesco Guccini è, oltre che cantautore, anche uno scrittore di successo che ha saputo appassionare migliaia di italiani di diverse generazioni. Gli adolescenti, gli adulti e gli anziani, ognuno è alla ricerca di qualcosa di diverso e trova all’interno delle sue parole e della sua musica un proprio privato e sottile spazio identificativo. Egli ama infatti considerarsi appartenente alla famiglia dei cantastorie dai quali ha ereditato una tecnica raffinata nella costruzione dei versi delle sue canzoni, unica nel suo genere. Conversando con la Giuria e con i giovani studenti delle scuole albesi presenti alla cerimonia, Guccini saprà proporre spunti e idee per un vero e proprio “confronto generazionale” unico e forse irripetibile. Il riconoscimento de “Il Maestro” è stato nelle precedenti edizioni attribuito a Luigi Meneghello, Niccolò Ammaniti, Claudio Magris, Lorenzo Mondo e Gianmaria Testa,  Sebastiano Vassalli, Dacia Maraini, Alberto Arbasino, Enzo Bettiza, Franco Loi. Il programma completo sul sito www.gowinet.org