zh-hansjaiten
I PAESAGGI VITIVINICOLI DI LANGHE-ROERO E MONFERRATO SONO PATRIMONIO DELL’UMANITÀ UNESCO

La Barbera d’Asti docg declinata in 139 modi dalla vendemmia 2005 alle novità 2012

Posted by: In: Attività 05 Apr 2013 0 comments Tags: , ,

Il Consorzio Tutela Vini d’Asti e del Monferrato, in collaborazione con la Provincia di Asti e la Camera di Commercio di Asti, partecipa al Vinitaly, il Salone Internazionale dei vini e dei distillati di qualità, in scena a Verona dal 7 al 10 Aprile 2013.

All’interno del Padiglione 9 - Area Collettiva Piemonte Land of Perfection, Stand 2 B3 - è allestito uno spazio espositivo completamente dedicato alla Barbera d’Asti che, con il riconoscimento della d.o.c.g. nel 2008, si è confermata come punta di eccellenza nel panorama vinicolo italiano e internazionale. Nella cornice di un’area espositiva accogliente e di grande impatto scenografico, è possibile scoprire 139 diverse interpretazioni del vino simbolo della tradizione piemontese, spaziando dalla vendemmia 2005 fino alle novità 2012, in commercio a partire dal 1° marzo di quest’anno. Per tutta la durata della Fiera, evento principe nel panorama degli appuntamenti enologici internazionali, i visitatori potranno scoprire, attraverso degustazioni guidate, il capostipite dei rossi piemontesi e il più rilevante per quantità e varietà prodotte. «Anche quest’anno siamo orgogliosi di partecipare a un appuntamento di prestigio come il Vinitaly - dichiara Lorenzo Giordano, Presidente del Consorzio Tutela Vini d’Asti e del Monferrato - con un impegno comune: valorizzare le eccellenze del nostro territorio, attraverso il suo prodotto più rappresentativo, la Barbera d’Asti, considerata oggi a pieno titolo tra i più importanti vini rossi italiani».

Sorry, the comment form is closed at this time.

Related Posts